La piaga del gioco lento

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, si è lamentato del gioco lento; è però altrettanto vero che, più di una volta nella vita, siamo stati noi la causa del gioco lento e questa cattiva abitudine non è un’esclusiva dei giocatori o dei campi italiani ma una piaga mondiale che tanto nuoce al golf.

Il gioco lento può essere contrastato in tanti modi: il disegno, il setting e la gestione del campo possono aiutare parecchio.

Un percorso con le prime buche non troppo impegnative permette la partenza fluida dei team.

Il setting senza rough troppo alti evita tempi lunghi di ricerca delle palline.

Tee times ad orari ben stabiliti (e rispettati) con team di quattro giocatori ottimizzano l’utilizzo del campo senza dispersioni e … con più occasioni per conoscere altri giocatori.

La maggiore responsabilità di velocizzare il gioco è però sulle spalle dei giocatori e la Royal & Ancient ha stilato un decalogo con le accortezze che ogni giocatore dovrebbe sempre mettere in pratica per mantenere un ritmo di gioco ottimale.

Le responsabilità del GIOCATORE :

sleeping golferPochissimi golfisti saprebbero ammettere di essere giocatori lenti ma ognuno di noi può fare la propria parte affinchè il gioco proceda più speditamente.

Tieni il passo con il team che ci precede:
• Non fare caso a chi ti sta dietro – tieni il passo del team che ti precede:
• Se ritieni che il tuo team sia in ritardo, non esitare a farlo presente agli altri giocatori che sono con te.
• Reagisci positivamente alla situazione.
• Se il tuo team è in ritardo non c’è bisogno di correre, ma cerca di recuperare in fretta.
• Se abbiamo perso una buca intera e ritardiamo il gruppo che ci segue, invitiamoli a passare.
• Se non c’è nessuno davanti e stiamo ritardando il gruppo che ci segue, invitiamoli a passare.

Preparati a giocare:
Mentre non è ancora il tuo turno di gioco, usa il tuo tempo in modo saggio e preparati in modo che, quando arriva il tuo turno, sei subito pronto a giocare :
• Indossa il tuo guanto, valuta la distanza e l’eventuale incidenza del vento.
• Decidi che colpo giocare.
• Seleziona il bastone.

Quando è il tuo turno di gioco, gioca prontamente:
• Esegui il colpo che hai deciso.
• Hai solo bisogno di uno swing di prova.
• Evita ogni rituale inutile con il bastone.

Sul green:
• Valuta la tua linea, ripara i pitch mark e rimuovi gli impedimenti sciolti, mentre gli altri stanno giocando.
• Non è necessario guardare la tua linea da ogni angolazione.
• Non è necessario allineare i segni sulla palla alla buca prima di ogni putt.
• Lascia rapidamente il green appena l’ultimo giocatore ha imbucato e scrivi i risultati sullo scorecard mentre sei sulla strada verso il tee successivo.
• Anticipa l’abbandono del green posizionando da subito l’attrezzatura in direzione del tee successivo.

Se solo ogni giocatore riducesse di un paio di secondi la propria routine prima del colpo, il vantaggio accumulato alla fine del giro sarebbe davvero significativo.

 

 

home