Certificazione sanitaria: Sì o No ?

L’argomento è molto dibattuto all’interno dei nostri Circoli e dunque desideriamo fare chiarezza e rispondere a tutti coloro che ci hanno interpellato a questo soggetto: 

Il 30 maggio u.s. il Ministero della Salute si è espresso in materia di certificazione sanitaria riferita all’attività sportiva non agonistica ed ha inserito la disciplina del golf tra le attività sportive i cui tesserati non agonisti non sono tenuti all’obbligo di certificazione sanitaria.

Viene raccomandato, tuttavia, un controllo medico prima dell’avvio dell’attività sportiva.

Nell’ultima riunione del 19 luglio, il Consiglio Federale ha recepito le disposizioni del Ministero della Salute ed ha approvato le modifiche, conformando gli artt. 9 e 10 del Regolamento Sanitario Federale, come segue:

Art. 9 – Tesserati non professionisti

Sono tenuti a sottoporsi alla visita medico-sportiva di accertamento alla pratica sportiva agonistica per l’idoneità specifica al gioco del golf, i tesserati non professionisti che hanno raggiunto gli otto anni di età e appartengono alle seguenti categorie:

– Giocatori di Interesse Nazionale;
– Giocatori di Interesse Federale;
– Brevetti Giovanili;
– Brevetti;

Altresì, sono tenuti all’obbligo di certificazione sanitaria, gli iscritti a gare e/o campionati presenti nel Calendario Nazionale dell’attività dilettantistica, come di seguito riportati :
– Campionati Internazionali;
– Campionati Nazionali;
– Campionati Regionali;
– Tornei a Squadre;
– Gare Internazionali;
– Gare Nazionali 72/54, 54/54, 36/36;
– Trofei Giovanili Federali;
– Trofei Giovanili;
– Gare che prevedano 36 o più buche in una giornata, anche se non inserite nel Calendario Nazionale dell’attività dilettantistica pubblicato sul sito federale.

Tutti i tesserati che non rientrano nelle categorie di cui al precedente comma sono considerati non agonisti e pertanto non sono tenuti all’obbligo di certificazione sanitaria.

Si raccomanda, in ogni caso, un controllo medico prima dell’avvio all’attività sportiva.

Art. 10 – Modalità di accertamento

Per i tesserati di cui al comma 1 del precedente articolo sono previsti i seguenti accertamenti obbligatori:
– visita clinica generale;
– esame completo urine;
– E.C.G. a riposo.

A giudizio del medico esaminatore possono essere richiesti, su sospetto clinico, altri accertamenti diagnostici.

Il certificato di idoneità specifica ha validità due anni e deve essere rilasciato dal medico specialista in medicina dello sport.

.

home