Progetto “Il merito viene premiato”

Il progetto «Il merito viene premiato» nasce da un’idea di Confindustria Lecco e Sondrio che, in collaborazione con Valtellina Golf Club, vuole prima di tutto valorizzare e sostenere la cultura del diritto al merito, che dovrebbe essere una certezza nelle società occidentali mature, e, nel contempo, favorire e incentivare tra i giovani la pratica del gioco del golf, sport ritenuto altamente educativo e formativo.
Il progetto, che si rivolge alle scuole della provincia di Sondrio a partire dalle terze elementari fino all’ultimo anno delle superiori, consiste nell’assegnare dieci «borse di studio» ad altrettanti ragazzi che si siano distinti per meriti scolastici e che, chiaramente, abbiano inclinazione alla pratica dello sport. Ogni borsa di studio prevede l’iscrizione annuale al Valtellina Golf Club, comprensiva della quota associativa e della frequentazione dei corsi propedeutici.
Sia Confindustria Lecco e Sondrio sia Valtellina Golf Club considerano i giovani una parte essenziale della vita sociale, oltre che sportiva, e sono certi che l’esperienza resa possibile grazie alle borse di studio non possa che stimolare i ragazzi a una sana competitività, infondendo in loro i principi di lealtà e correttezza che sono parte integrante del gioco del golf.
Nel corso dell’anno scolastico appena iniziato si provvederà a coinvolgere il sistema scuola provinciale, con una serie di azioni di comunicazione mirate, in modo da poter assegnare le borse di studio nel mese di aprile 2017, durante un’apposita cerimonia e a seguito delle scelte di una giuria composta da delegati del corpo docenti e rappresentanti del Valtellina Golf Club.
Il progetto ha avuto grande risonanza sulla stampa locale cui è stato presentato in occasione di una specifica Conferenza Stampa che si è tenuta martedì 18 ottobre 2016 presso il Grand Hotel della Posta di Sondrio, alla presenza di Cristina Galbusera, presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, di Roberto Brivio, presidente ASD Valtellina Golf, e di Vincenzo Robustelli, responsabile del Valtellina Golf Club dei Giovani.

VALTELLINA GOLF CLUB DEI GIOVANI

Il Club dei Giovani del Valtellina Golf nasce nel 2012 grazie all’interessamento e all’entusiasmo di Vincenzo Robustelli, uno dei primi soci del Circolo, che si fa carico, insieme con la dirigenza e i maestri del Valtellina Golf, di recepire le linee guida del Manuale Azzurro della F.I.G. nell’intento di far conoscere il Golf ai bambini, ai ragazzi, ai giovani della provincia di Sondrio.
Da subito si è cercato di privilegiare, attraverso l’attività didattica, gli aspetti ludici e aggreganti di questo sport che è sì individuale ma che, coi bambini e ragazzi, si trasforma in sport di squadra grazie alla capacità di fare gruppo tipica dei giovani.
Gli obiettivi che ci siamo posti fin dall’inizio sono soprattutto relativi all’inculcare nei giovani la disciplina e le norme di comportamento idonee, cui ogni allievo deve attenersi rigorosamente, nella consapevolezza che questo possa prepararli alla vita e non solo all’attività golfistica.
Proviamo ogni giorno, attraverso l’aggregazione e l’attività didattica, sotto la guida di Vincenzo Robustelli e del maestro Marco Guerisoli, a garantire supporto alla motivazione, a insegnare ai ragazzi a porsi degli obiettivi identificando le strategie e gli strumenti corretti per raggiungerli, ad alimentare la consapevolezza delle proprie capacità, psichiche, fisiche e tecniche, a educarli all’autonomia nelle scelte e alla capacità di seguire programmi di allenamento condivisi.
E, non ultimo, introduciamo i ragazzi ad un agonismo che sia correttamente decodificato, nel pieno rispetto delle regole e degli avversari.
Dalla manciata di bambini con cui abbiamo iniziato questa avventura siamo arrivati oggi a contare una cinquantina di giovani, molti dei quali hanno iniziato a dare grossi soddisfazioni anche dal punto di vista agonistico.
L’altra attività giovanile, che riteniamo sia per noi un fiore all’occhiello, è il Valtellina Golf Camp, il campo estivo per ragazzi dai 9 ai 16 anni che anche quest’anno ha ottenuto un grande successo con l’iscrizione di ben 44 giovani, molti dei quali provenienti da fuori provincia.