Un esempio da seguire

Se all’estero vedere aree degradate o senza alcun interesse (vedi nei pressi delle piste degli aeroporti) trasformate in campi da golf, nella storia italiana è successo raramente. Ora un esempio arriva dalla Lombardia, grazie anche al lavoro svolto dal comitato. In Brianza è stato inaugurato un campo pratica con tre buche in un’area degradata. Siamo a Barlassina, precisamente in via Leoncavallo, dove uno spazio utilizzato da spacciatori ora è pienamente riqualificato grazie alla struttura appena realizzata per volontà di tutti i soci del club lombardo.

L’inaugurazione (foto tratta dal sito quibrianza.it) è avvenuta alla presenza del Prefetto Giovanna Vilasi, il sindaco Piermario Galli e il vicepresidente del comitato Roberto Brivio. «È una splendida iniziativa – ha detto il Prefetto – sotto ogni aspetto a partire da quello ambientale, perché si tratta di un’area verde ora molto curata, con un edificio, quello della club house, che non ha alcun impatto. Inoltre ha una notevole rilevanza sociale, perché un’area frequentata da spacciatori è stata restituita alla comunità. E permettere ai cittadini di riappropriarsi del loro territorio significa allontanare i malintenzionati e risanare una situazione».

Anche il sindaco Piermario Galli non ha nascosto la propria soddisfazione. «L’’iniziativa imprenditoriale porta sul nostro territorio, in un’area molto bella, una piscina e un campo da golf accessibili a tutti. La struttura è convenzionata con il Comune, da sempre favorevole alla riqualificazione, così come il Parco delle Groane, e studieremo delle agevolazioni per permettere il massimo della frequentazione».

La finalità dell’opera, come ha sottolineato uno dei tre proprietari, è quella di avvicinare un numero sempre crescente di persone al golf. Il nuovo campo può contare sul supporto del comune, del Parco Groane e del Comitato.